in , ,

La Piacenti e Dolcevita Swing Orchestra live @ Dejavù

Sabato 6 gennaio la musica dal vivo torna al Dejavù con La Piacenti E Dolcevita Swing Orchestra!

Piacenti e Dolcevita Swing Orchestra

Sabato 6 gennaio la musica dal vivo torna al Dejavù: balla a ritmo swing e rockabilly, con La Piacenti E Dolcevita Swing Orchestra!

La Piacenti & Dolcevita Orchestra è una band di musicisti professionisti. L’impronta musicale che caratterizza la Piacenti & Dolce Vita Orchestra è lo Swing, genere brioso, allegro, che ha segnato un’epoca di rinascita e di creatività. Ma non manca la nota festosa del Rockabilly, con le classiche atmosfere alla Elvis, che richiamano alla memoria collettiva le sonorità di Grease.
Anche l’immagine è curata seguendo i caratteri estetici dell’epoca a cui si ispira la band

La Piacenti & DolceVita Orchestra rivisita le atmosfere anni ’50, contaminando il Jazz, il blues e lo swing con l’elettro-jazz: la parola d’ordine è vintage. Il progetto si ispira alla musica del quarantennio che va dagli anni ’20 ai ’60; gli arrangiamenti sono tutti inediti ed originali e il repertorio spazia da pezzi storici a quelli moderni, italiani, internazionali e napoletani classici.

La loro musica crea sonorità che fondino con armonia vecchio e nuovo, con sezioni ritmiche sulla scia dell’elettro-jazz.

Se ti piace il jazz, lo swing e il rockabilly, il Dejavù è il posto giusto per te!

Per maggiori informazioni sull’evento clicca QUI

Ti aspettiamo!

Nel frattempo, godetevi un piccolo assaggio. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ilaria D'Alessandro

Written by Ilaria D'Alessandro

Capelli ricci, rossetto e mascara sono il suo tratto distintivo. Per lei il cinema, un piacere che si concede ogni volta che può, è un modo per evadere dalla realtà ed immergersi in mondi nuovi. La musica, fedele compagna delle sue giornate, fa da sottofondo quando lavora, ma spesso si lascia trascinare dal sound e finisce col dimenticare ciò che stava facendo!

[g1_socials_user user="2" icon_size="28" icon_color="text"]

The Greatest Showman – la recensione

Rockin’ Troubadour: The Doors – quando la musica abbatte il muro