in ,

Morgan: l’artista oltre il personaggio

Morgan - Video Intervista

Incontrare un artista del calibro di Morgan, non è cosa da tutti i giorni.

Rockin’ Donuts ha avuto modo di incontrarlo al Dejavù di Pozzuoli (NA), dove si è esibito in un live. Serata da capogiro: l’abilità da pianista di Morgan e la sua voce si sono letteralmente appropriati del locale.

“Morgan e i suoi imprevisti” è lo spettacolo Piano & Voce del cantautore monzese. L’enigmatico titolo sottolinea l’estrosità, ma anche l’indiscussa genialità del cantante.

L’artista si è esibito in brani di musica classica, alternati a brani che spaziano da David Bowie a Luigi Tenco, da Fabrizio de Andrè allo stesso Morgan.

Abbiamo intervistato Morgan nei giardini di Villa Avellino – Residenza Storica. La location, con mare, alberi e prato si è ben prestata ad un’artista, genio folle e ribelle, come Morgan.

Ora, occorre una importante, se pur breve, digressione. Quando si intervista e si incontra artisti conosciuti a livello nazionale come Morgan, è difficile riuscire a non confondere il personaggio con l’artista: diventano un unicum dal quale è difficile trascendere. Quello che però interessa a noi di Rockin’ Donuts è l’artista. Vogliamo indagare e conoscere le motivazioni che lo spingono a comporre musica, a scrivere i testi. Vogliamo sapere quali sono i suoi artisti preferiti, quali sono i demoni dell’artista, quale sia stata la gavetta e quanto sia importante aver la capacità e la possibilità di esprimere i propri pensieri in musica.

Proprio mentre editavamo e montavamo l’intervista, intorno a Morgan è scoppiato un immenso caso mediatico, che ha aperto un’accesa diatriba fra l’ex Bluvertigo e Asia Argento. Il casus belli ha avuto a che fare con Harvey Weinstein e con la violenza che avrebbe subito Asia Argento. Sarebbe stato facile – e anche conveniente, ammettiamolo – cavalcare l’onda mediatica, ma a noi di Rockin’ Donuts questo non interessa.

Ecco perché noi abbiamo scelto di raccontarvi della musica e dell’artista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ilaria D'Alessandro

Written by Ilaria D'Alessandro

Capelli ricci, rossetto e mascara sono il suo tratto distintivo. Per lei il cinema, un piacere che si concede ogni volta che può, è un modo per evadere dalla realtà ed immergersi in mondi nuovi. La musica, fedele compagna delle sue giornate, fa da sottofondo quando lavora, ma spesso si lascia trascinare dal sound e finisce col dimenticare ciò che stava facendo!

[g1_socials_user user="2" icon_size="28" icon_color="text"]

Firenze Rocks 2018: una line up da far tremare le ginocchia

American Crime Story – il trailer sull’assassinio di Versace