in , , , , ,

Al San Gennaro Day si ripete il “miracolo” dell’arte

San Gennaro Day

«San Gennaro è tradizione, cultura e partecipazione» così il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha commentato ai microfoni di Rockin’ Donuts il San Gennaro Day, evento che vanta la direzione artistica di Gianni Simioli.

Lunedi 25  settembre sul sagrato del Duomo è ritornato il San Gennaro Day, il Premio che onora il Prodigio del Santo Patrono napoletano riconoscendo, tra i nomi dell’imprenditoria, della musica, della cultura e della meridionalità, le eccellenze che si sono contraddistinte.

Questo premio può esser definito uno degli esempi del dualismo che ha sempre caratterizzato una Napoli che si dibatte fra sacro e laico, religiosità e superstizione. Il San Gennaro Day  è una vera e propria festa laica che si affianca alle celebrazioni religiose in onore di San Gennaro Martire.

La Kermesse vede avvicendarsi ospiti che ogni giorno rappresentano la parte positiva e produttiva della città di Napoli. Giunto ormai alla quinta edizione, il San Gennaro Day, è una grande maratona di suoni, emozioni e grandi momenti di spettacolo capitanata dal padrone di casa Gianni Simioli.

Fra gli artisti premiati con la statuetta di San Gennaro c’è Luisa Ranieri, protagonista del film Veleno, ora in sala, che è stata premiata dal regista Edoardo De Angelis, che la scelse per “Mozzarella Stories”.

San Gennaro Day – Luisa Ranieri e Edoardo De Angelis – credits: Angelo Orefice

 

Sul palco per la premiazione anche Dario Sansone, leader dei Foja, insieme agli altri tre registi di Gatta Cenerentola Alessandro Rak, Marino Guarnieri e Ivan Cappiello. Il film, reduce della standing ovation del Festival del Cinema di Venezia, festeggia il felice risultato al botteghino: da due settimane, “Gatta Cenerentola”è il film più visto nei cinema della città.


San Gennaro Day – Dario Sansone e Ciro Priello – credits: Angelo Orefice

 

Grande personalità cinematografica e uomo carismatico Carlo Croccolo riceve il premio San Gennaro «per aver fatto sorridere generazioni diverse grazie al suo stile inconfondibile e alla sua comicità mai banale che ci rappresenta al meglio». Croccolo è stato premiato dall’attrice Cristina Donadio.

San Gennaro Day – Carlo Croccolo con Gianni Simioli – credits: Angelo Orefice

 

Poi arriva il momento della grande ospite: Fiorella Mannoia, grande estimatrice della città partenopea. Reduce dallo show televisivo su Rai Uno, la cantante romana è stata premiata dal sindaco Luigi de Magistris e insieme hanno rivendicato l’autonomia e le doti del Sud.

San Gennaro Day – Fiorella Mannoia – credits: Angelo Orefice

 

A seguire, il riconoscimento al collettivo Terroni Uniti, saliti sul palco al ritmo di “Gente do Sud”.

San Gennaro Day – Terroni Uniti – credits: Angelo Orefice

 

A chiusura di una serata già di per sé eccezionale, è salito palco il comico partenopeo Alessandro Siani che ha ricevuto il premio dalle mani dello scrittore Maurizio De Giovanni.

San Gennaro Day – Alessandro Siani con lo scrittore Maurizio de Giovanni e Gianni Simioli – credits: Angelo Orefice

 

Il San Gennaro Day è una festa laica che premia il “miracolo” dell’arte e tutte quelle persone che si rendono capaci di un miracolo terreno.

Anche quest’anno, grazie alla direzione artistica del grande Gianni Simioli, il San Gennaro Day è stato un successo.

Ora non vi resta che vedere il reportage che Rockin’ Donuts ha realizzato dal backstage del San Gennaro Day, con le testimonianze del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, Dario Sansone, Ciro Priello, Anna Trieste, Massimo Jovine e del padrone di casa Gianni Simioli!

Enjoy!!

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Capelli ricci, rossetto e mascara sono il suo tratto distintivo. Per lei il cinema, un piacere che si concede ogni volta che può, è un modo per evadere dalla realtà ed immergersi in mondi nuovi. La musica, fedele compagna delle sue giornate, fa da sottofondo quando lavora, ma spesso si lascia trascinare dal sound e finisce col dimenticare ciò che stava facendo!

Atypical, confermata la seconda stagione della serie Netflix

Oscar 2018, A Ciambra è il film italiano candidato