in , ,

Emmy Awards 2017: ecco chi ha vinto

Emmy Awards 2017

Stanotte si è tenuta a Los Angeles l’attesissima 69a edizione degli Emmy Awards, che ha premiato le migliori produzioni TV del prime time statunitense.

A fare gli onori di casa Stephen Colbert, conduttore di The Late Show, che ha smorzato la tensione tipica delle premiazioni con le sue battute.

Emmy Awards 2017 – Stephen Colbert

 

Nei giorni scorsi erano già stati consegnati i premi tecnici e creativi, in cui si erano distinte in particolare Alexis Bledel e Melissa McCarthy.

Fra i maggiori vincitori della serata, ci sono stati sul versante drama The Handmaid’s Tale e Big Little Lies, mentre su quello comedy si confermano Veep e Saturday Night Live.

Gli Emmy Awards 2017 sono stati caratterizzati da una grande componente politica, più prona alla battuta di spirito che alla protesta a gran voce: a inizio serata Alec Baldiwn ha vinto un Emmy per la sua interpretazione di Trump nel Saturday Night Live. «E’ il caso di dire “finalmente”», ha detto Baldwin, riferendosi al fatto che Trump, quello vero, era stato candidato in passato tre volte, senza mai vincere, per il suo The Apprentice. «Mr. President, questo è per te», ha scherzato Bardwin. Steven Colbert, il presentatore della serata, nel suo monologo iniziale aveva espresso un dubbio: «Se Trump avesse vinto almeno uno di quei tre Emmy, magari non si sarebbe candidato alle Presidenziali».


Emmy Awards 2017 – Alec Baldwin

 

I premi televisivi sono stati un riflesso dell’impegno anti-Trump, dando risalto a ruoli femminili forti: gli Emmy 2017 sono stati “un sorprendente dito medio rivolto al patriarcato“. In effetti basta scorrere la lista delle serie tv premiate e delle attrici che hanno fatto grande l’anno televisivo appena passato: da The Handmaid’s Tale Big Little Lies, da Elizabeth Moss a Nicole Kidman e Julia Louis-Dreyfus (che con il suo Veep ha ormai l’abbonamento a questi riconoscimenti), le donne sono state le assolute protagoniste della serata.

Grande assenti tra i vincitori Westworld e Stranger Things, su cui invece molti puntavano alla partenza. In questa edizione si è notata l’assenza di Game of Thrones, trasmessa troppo tardi per partecipare nell’anno 2017.

Ma non è solo l’importanza delle interpreti e delle sceneggiatrici premiate a segnare un momento importante per lo showbiz americano, sono state le serie stesse che hanno animato quest’anno a rappresentare una specie di presa di coscienza. La grande vincitrice, The Handmaid’s Tale (primo prodotto di una piattaforma di streaming a vincere la miglior serie, con buona pace di Netflix), si tratta, infatti, di una storia distopica che racconta lo sfruttamento del corpo delle donne da parte di una società maschilsta e repressiva.

https://www.youtube.com/watch?v=0b1TdNECvOQ

Hollywood è ancora sotto shock dal fatto di essersi vista soffiare la possibilità di avere il primo presidente donna e di ritrovarsi invece con un rappresentante che sulle donne e sui diritti delle minoranze ha posizioni per così dire controverse: “almeno gli Emmy rispettano il voto popolare“, ha incalzato Colbert, mentre la comica Kate McKinnon (vincitrice per Saturday Night Live) ha esplicitamente ringraziato Hillary Clinton per il suo impegno.

In una mini-reunion, le attrici Jane Fonda, Lily Tomlin (protagoniste di Grace & Frenkie) e Dolly Parton hanno ricordato il film che le vedeva protagoniste nel 1980: «In 9 to 5 ci rifiutavamo di essere controllate da un bigotto sessista, ipocrita, falso ed egoista“, hanno detto quasi in coro. “Nel 2017 allo stesso modo ci rifiutiamo di essere controllate da un un bigotto sessista, ipocrita, falso ed egoista».

https://www.youtube.com/watch?v=Dlp32_BXBbA

L’altra grande vincitrice della serata, Big Little Lies, non è solo una raffinata produzione Hbo con un cast eccellente e una narrazione complessa, ma anche una storia che ha a che fare con la violenza domestica anche nei contesti sociali più inaspettati. La vincitrice come miglior attrice protagonista Nicole Kidman ha sottolineato come il suo ruolo, quello appunto della moglie che subisce abusi, è necessario “per lanciare un messaggio più grande“. E la sua collega Reese Witherspoon ha incitato a “mettere in primo piano le grandi storie di grandi donne“.

Emmy Awards 2017 – Big Little Lies

Ma gli Emmy di quest’anno non hanno solo dimostrato la centralità di figure femminili forti nel mondo dello spettacolo: rappresentazione estensiva anche della comunità Lgbt, che ha visto assegnare il premio come miglior film tv e miglior sceneggiatura per un film tv all’episodio di Black Mirror San Junipero, sull’amore di due ragazze che sfidano le convenzioni sociali. E poi c’è stata la vittoria di Lena Waithe, autrice con Aziz Asnari dell’episodio Thanskgiving di Master of None, in cui tratta in modo autobiografico del suo coming out: lei è anche la prima sceneggiatrice donna e di colore a essere nominata e vincere in questa categoria, ricordando nel suo discorso che «sono le cose che ci rendono differenti a essere i nostri superpoteri».

Emmy Awards 2017 – Lena Waithe

 

Ecco tutti i vincitori degli Emmy Awards 2017

Best Drama Series
The Handmaid’s Tale (Hulu)

Best Actor in a Drama Series
Sterling K. Brown (This Is Us)

Best Actress in a Drama Series
Elisabeth Moss (The Handmaid’s Tale)

Best Supporting Actress in a Drama Series
Ann Dowd (The Handmaid’s Tale)

Best Supporting Actor in a Drama Series
John Lithgow (The Crown)

Best Guest Actress in a Drama Series
Alexis Bledel (The Handmaid’s Tale)

Best Guest Actor in a Drama Series
Gerald McRaney (This Is Us)

Best Comedy Series
Veep (HBO)

Best Actor In a Comedy Series
Donald Glover (Atlanta)

Best Actress in a Comedy Series
Julia Louis-Dreyfus (Veep)

Best Supporting Actress in a Comedy Series
Kate McKinnon (Saturday Night Live)

Best Supporting Actor in a Comedy Series
Alec Baldwin (Saturday Night Live)

Best Guest Actress in a Comedy Series
Melissa McCarthy (Saturday Night Live)

Best Guest Actor in a Comedy Series
Dave Chappelle (Saturday Night Live)

Best Actor in a Limited Series or TV Movie
Riz Ahmed (The Night Of)

Best Actress in a Limited Series or TV Movie
Nicole Kidman (Big Little Lies)

Best Supporting Actress in a Limited Series or TV Movie
Laura Dern (Big Little Lies)

Best Supporting Actor in a Limited Series or TV Movie
Alexander Skarsgård (Big Little Lies)

Best TV Movie
Black Mirror (Netflix)

Best Limited Series
Big Little Lies (HBO)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Capelli ricci, rossetto e mascara sono il suo tratto distintivo. Per lei il cinema, un piacere che si concede ogni volta che può, è un modo per evadere dalla realtà ed immergersi in mondi nuovi. La musica, fedele compagna delle sue giornate, fa da sottofondo quando lavora, ma spesso si lascia trascinare dal sound e finisce col dimenticare ciò che stava facendo!

Rockin’ Troubadour : Levante… secondo me

I Subsonica tornano insieme per un nuovo album